L'isola di Salina sorge al centro esatto dell'Arcipelago delle Eolie ed Ŕ perci˛ il punto ideale per la partenza delle escursioni verso tutte le altre sei isole, con economia di tempo e di costi di navigazione.
Salina, divisa da Lipari da un canale largo 4 Km e profondo 330 m, Ŕ formato da due montagne che vanno a congiungersi nella vallata di Valdichiesa.
La cima "Fossa delle Felci" a quota 963 m rappresenta il tetto dell'isola e di tutto l'Arcipelago. Osservandola da lontano, si pu˛ facilmente comprendere perchŔ anticamente essa sia stata chiamata "Gemella", in quanto appare divisa in due parti pressochŔ uguali. Terrazzata e sfruttata sapientemente con coltivazioni di capperi, con vigneti e con alberi da frutta, e' famosa per la produzione della Malvasia: un'uva dagli "acini a chicchi di sole" che danno un vino sognato ed invidiato nel mondo dal palato di tutti i buongustai.
Le localitÓ di Malfa, Leni e Rinella offrono la panoramica di un'agricoltura ubertosa di vigne e di uliveti. Ricchi di notevole interesse escursionistico e sommamente ospitali sono gli insediamenti di Santa Marina, Malfa, Leni, Rinella, Pollara, Lingua e Valdichiesa, che fanno capo ai tre comuni di Santa Marina, Malfa, Leni. Rinella Ŕ particolarmente pittoresca per il suo borgo di pescatori e per le numerose grotte naturali di tufo.
Suggestiva la panoramica che porta a Pollara, situata a Nord-Ovest dell'isola, che consente di poter raggiungere e gustare la visione di Punta Perciatu e della incomparabile Baia, nella quale il sole ed il mare sembrano trastullarsi perennemente a creare mille effetti di luce che si stemperano e si infiammano in giochi policromi indescrivibili.