Blog sulla Sicilia - SicilyTourist - Il Portale del Turismo in Sicilia -

SicilyTourist Il Portale del Turismo in Sicilia
Select your language:
Seguici anche su:
Vai ai contenuti

Oasi Naturalistica di Vendicari

SicilyTourist - Il Portale del Turismo in Sicilia -
Pubblicato da in Da Visitare · 7 Aprile 2020
La Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari è un'area naturale protetta sita all'interno del libero consorzio comunale di Siracusa, precisamente tra Noto e Marzamemi. Particolarmente importante per la presenza di pantani che fungono da luogo di sosta nella migrazione degli uccelli. Prevista da una legge della Regione Siciliana del  1981, la riserva è stata ufficialmente istituita con  D.A. del 14 marzo 1984, ed è stata resa effettivamente fruibile nel 1989. È gestita dall'Azienda Regionale Foreste Demaniali.



All'interno della Riserva la storia umana mostra una lunga permanenza. Vi sono diversi insediamenti archeologici e architettonici che testimoniano la vita dell'uomo in questi luoghi sin dall'epoca greca. È possibile trovare infatti le tracce di vasche-deposito di un antico stabilimento per la lavorazione del pesce di età ellenistica, accanto alle quali si è scoperta anche una piccola necropoli.


Vasche Ellenitiche

In epoca bizantina (sino al VI secolo d.C.) l'area venne abitata a sud con la presenza di una chiesa diverse catacombe e abitazioni. La pericolosità delle coste indusse gli abitanti all'abbandono del sito per le aree interne come Pantalica (di cui scriveremeo in seguito).


La Torre Sveva

La Torre Sveva, costruita probabilmente da Pietro d'Aragona, conte di Alburquerque e duca di Noto (1406-1438), nonché fratello di Alfonso V d'Aragona, re di Spagna e Sicilia (1416-1458) testimonia l'interesse strategico dell'area per la difesa della costa. Poco lontano vi è la tonnara di Vendicari, un edificio in disfacimento che conserva ancora in buone condizioni la ciminiera, oltre a vari stabilimenti e alle case dei pescatori: la tonnara fu costruita nel Settecento: nel periodo di massima espansione ebbe 40 dipendenti, tra cui due rais (il primo di Avola e il suo vice di Pachino). Smise la sua attività nel 1943.



Le saline di Vendicari ebbero importanza economica per lungo tempo, certamente a supporto della tonnara per la conservazione del pesce. I primi impianti risalgono al XV secolo e, a tutt'oggi, ne restano vestigia sul Pantano Grande



Vendicari offre tra le più belle spiagge della Costa Ionica: un mare incontaminato e cristallino premiato con le 4 vele blu della Legambiente!
Che voi amiate stare distesi al sole o avventurarvi alla ricerca di angoli di mare difficili da raggiungere, Vendicari vi offre più di 7 km di costa fra sabbia fine e insenature rocciose. Non vi resta che scegliere!



Cosa fare all’interno della riserva? C’è solo l’imbarazzo della scelta.
Per gli appassionati dei volatili sicuramente il birdwatching una delle attività più importanti della Riserva.
Vendicari, in quanto zona umida costiera, è particolarmente importante per la presenza di pantani che fungono da luogo di sosta nella migrazione degli uccelli.
Con oltre 13 km di costa sabbiosa e rocciosa e vari percorsi fra vegetazione e scogliere, anche l’escursionismo e lo snorkeling sono esperienze da non perdere!
Troppa fatica? Godetevi le spiagge e il meraviglioso mare di Vendicari, indubbiamente il più bello della costa ionica.



All’interno della riserva, vive indisturbato un intero ecosistema. Frequentemente vi ritroverete davanti a paesaggi mozzafiato, vegetazione fitta che si apre improvvisamente a un mare cristallino, a spiagge lunghissime e dorate, che in poche centinaia di metri diventano rocce a strapiombo su un mare profondo. Dai capanni di osservazione potrete ammirare Fenicotteri, Aironi, Cicogne che sostano qui prima di raggiungere le mete migratorie definitive.

Guarda il Video ralizzato da "SiracusaTurismo"




Nessun commento

eXTReMe Tracker

Segnala Sicily Tourist ad un amico!Inserisci l'indirizzo e-mail:


I NOSTRI PARTNER UFFICIALI:
Torna ai contenuti