Parco Archeologico Selinunte e Cave di Cusa- Trapani -

Seguici anche su:
Vai ai contenuti

Parco Archeologico Selinunte e Cave di Cusa- Trapani -

SicilyTourist.com Il Turismo in Sicilia
Pubblicato da Sicily Tourist in Trapani e Provincia · 26 Novembre 2020
Il più grande parco archeologico d'Europa, un'area di 270 ettari con su scritti oltre 2.500 anni di storia: ecco una serie di itinerari, da quelli di breve durata ai più completi, per scoprire come ogni centimetro del suolo che calcherai sia parte di un incastro storico che ci ha resi ciò che siamo.

I TEMPLI DELLA COLLINA ORIENTALE
Una visita che è ancor meno di una toccata e fuga, che prevede soltanto l'esplorazione dell'area immediatamente antistante l'ingresso principale del Parco. Questo itinerario prevede infatti, come unica tappa, la Collina Orientale, ovvero i Templi E, F e G. Sebbene molto breve, è comunque una visita molto suggestiva in quanto, in una singola tappa e con una percorrenza brevissima, permette di vedere il Tempio E, quello in migliore stato di conservazione di tutta l'area archeologica, e il Tempio G, quello che, pare, sia stato il più grande di tutta l'archeologia ellenica.

I TEMPLI DELL'ACROPOLI
Questo itinerario include soltanto la visita dell'Acropoli, il punto più alto dell'antica Selinunte, che si affaccia direttamente sul mare offrendo una vista mozzafiato. In questo percorso, che dall'ingresso principale del Parco richiede circa 2 km di passeggiata, vedremo i resti dei templi dei Dioscuri Castore e Polluce (Tempio A ed O) e le rovine dei Templi C e D, intitolati rispettivamente ad Apollo e Atena. Del Tempio C è visibile il lato nord, con 14 colonne ancora in piedi delle 17 totali. Di particolare importanza, in quest'area, è anche il Tempio R, appena scoperto a ridosso del Tempio C, e oggetto di studio dell'Università di New York. Inoltre, procedendo verso Nord, prima di arrivare al Pianoro della Manuzza, sono visibili i resti dell'impianto urbanistico dell'epoca punica di Selinunte, e due quartieri della città. Infine, prima dell'abitato della Manuzza, le fortificazioni a difesa dell'Acropoli.

I TEMPLI DELLA COLLINA ORIENTALE E DELL'ACROPOLI
Questo itinerario prevede una visita alle aree di maggiore rilievo all'interno del Parco Archeologico, pur non esaurendone tutti i luoghi di interesse. Il percorso di circa 2,5/3 km dall'ingresso principale si sofferma sui 3 templi della collina orientale: i Templi E, F e G; attraversando poi tutta l'area della collina, raggiunge l'Acropoli, con la visita dei Templi A ed O, C e D. Inoltre, procedendo verso Nord, prima di arrivare al Pianoro della Manuzza, sono visibili i resti dell'impianto urbanistico dell'epoca punica di Selinunte, e due quartieri della città. Infine, prima dell'abitato della Manuzza, le fortificazioni a difesa dell'Acropoli.

COLLINA ORIENTALE, ACROPOLI, MALOPHOROS E COLLINA DELLA MANUZZA
Questo itinerario comprende tutte le 4 principali aree di interesse del Parco Archeologico, e si sviluppa su un percorso di oltre 5 km. Tra i tempi di percorrenza e le soste per le visite a templi e aree archeologiche, la durata stimata è intorno alle 4 ore. E' importante quindi munirsi di acqua, cappellini o ombrelli da sole e, naturalmente, buona volontà. Partendo dall'ingresso della Collina Orientale, visiteremo il trittico di templi E, F e G. Da qui saliremo verso l'Acropoli, con i templi A ed O, C e D,e i recenti scavi del Tempio R. Procederemo verso Ovest, per raggiungere il Santuario della Malophoros sulla Collina della Gàggera, per visitare il primo luogo di culto dell'area; il percorso termina con la Collina della Manuzza, per vedere i resti dell'abitato selinuntino con gli schemi urbanistici ancora visibili.



eXTReMe Tracker

Segnala Sicily Tourist ad un amico! Inserisci l'indirizzo e-mail:


I NOSTRI PARTNER UFFICIALI:
by SICILYTOURIST
Torna ai contenuti